DOLOMIA TENNIS CUP, IN ARRIVO GARIN LO SPARRING PARTNER DI NADAL


Nel tabellone del Challenger di Cordenons il cileno allenato dallo zio del n. 2 al mondo 

All’Eurosporting dal 12 al 20 agosto atteso pure il francese Robert, giunto agli ottavi degli Australian Open nel 2014 

Il conto alla rovescia è ufficialmente cominciato. Sabato 12 agosto prenderà il via la quattordicesima edizione dell’Atp Challenger di Cordenons(montepremi di 64.000 euro), per il secondo anno consecutivo Acqua Dolomia tennis cup, nonchè Internazionali del Friuli Venezia Giulia.

Dopo che sono state rese note le prime teste di serie, ovvero il ventiduenne serbo Laslo Djere, n. 91 del mondo, e il ceco Adam Pavlasek (n. 127), come pure i nomi del gruppo azzurro composto al momento da Simone Bolelli, Gianluigi Quinzi, Federico Gaio e Lorenzo Giustino, il tabellone del torneo continua ad arricchirsi di giocatori in grado di attirare l’attenzione degli appassionati della racchetta.

Tra questi figura il ventunenne cileno, Christian Garin. Non tanto per la sua attuale posizione (n. 213) nel ranking mondiale, quanto per il fatto di essere uno dei compagni di allenamento preferiti di Rafa Nadal, il campione spagnolo n. 2 al mondo. Proprio con Garin, Nadal si è preparato all’ultima edizione di Wimbledon. Ma non basta, vi è un altro legame tra i due: Garin, infatti, è allenato da Toni Nadal, zio dell’ex numero 1 del circuito (potrebbe tornare ad esserlo nelle prossime settimane, scalzando Andy Murray).

Quello di Garin non è l’unico nome che desta una particolare curiosità. Ha iscritto il proprio nella entry list del torneo, in programma dal 12 al 20 agosto all’Eurosporting di viale del Benessere, pure il francese Stephane Robert. Anche in questo caso, più che l’attuale classifica (217) può il blasone. Robert, infatti, balzò agli onori delle cronache tennistiche internazionali nel gennaio del 2014, quando, pur partendo da lucky loser, arrivò fino agli ottavi di finale di un torneo del Grande Slam, precisamente degli Australian Open. Nemmeno un anno fa (ottobre 2016) il trentasettenne tennista transalpino ha toccato la sua migliore posizione in carriera: 50 al mondo. A Cordenons, dunque, cercherà punti per tornare nelle zone del ranking che più gli competono.

(Ufficio stampa Eurosporting – 4 agosto 2017)
Share

Follow us

 
INFO LIVE
disponibilità
e prenotazione
CAMPI